By gp | 15 Mar 2019
pulire il serbatoio del camper

Avere una buona acqua in camper significa seguire alcune regole per mantenere in salute tutto l'impianto idrico. Sono quattro le fasi cui bisogna prestare attenzione: la pulizia dell'impianto, tubi e boiler compresi, il carico dell'acqua, la sua corretta conservazione, l'eliminazione dei cattivi odori dal serbatoio delle grigie. Ecco quindi qualche consiglio pratico per mantenere efficiente e sanificare il serbatoio delle acque chiare, le tubazioni e il boiler.


Sanifica l'impianto idrico del tuo camper con Sanigen Acquatravel
Elimina i cattivi odori dal serbatoio delle grigie del tuo camper con Smell stop
Kit Carico Acqua Camper Acquatravel: per il Carico e la prima sanificazione

  


Gestione dell'impianto idrico del camper

Dopo quello su materassi e cuscini, un altro appuntamento speciale: la gestione delle acque chiare del camper.

Si, perchè più che parlare solo della pulizia del serbatoio e della sanificazione dell'impianto, mi occuperò di altri due momenti fondamentali che contribuiscono alla gestione dell'impianto idrico del camper: il carico dell'acqua e la sua conservazione. Complessivamente pochi e semplici accorgimenti che ci aiuteranno a mantenere efficiente e pulito tutto l'impianto, per una nostra maggiore sicurezza nell'utilizzo dell'acqua potabile.

Naturalmente parlerò dell'impianto idrico “nel suo normale stato di utilizzo”, cioè non contaminato da agenti chimici, sostanze velenose, batteri o altro, ed inserirò nell'articolo, per chi fosse interessato, i link per l'acquisto ai prodotti che, personalmente, uso.

Inizio col dire che io nel serbatoio delle acque chiare carico solo acqua potabile. Di per se questa non è una garanzia assoluta, ma almeno le cariche batteriche e gli agenti inquinanti sono, o dovrebbero essere, controllati a monte.

Uso l’acqua del serbatoio per l’igiene personale, denti compresi, le pulizie, il lavaggio delle stoviglie, la cucina, la pasta, il caffè, il tè … Generalmente bevo acqua minerale frizzante.

Difficile che l’acqua ristagni nel serbatoio, tra rabbocchi e riempimenti vari, ogni 2 o 3 giorni al massimo l’acqua è sempre nuova.
Anche cosi, comunque, è necessario fare attenzione ad alcune cose importanti:

  • sul fondo del serbatoio rimangono alcuni residui, si tratta di sabbia ed altre particelle che il flusso dell’acqua porta con se, possono anche essere di materiale organico, come piccole foglie, insetti 
  • c’è il normale sedimento del calcare, a volte rilevabile solo al tatto, a volte visibile sotto forma di una ruvida patina biancastra più o meno spessa
  • la possibile formazione di muffe, dovuta alla presenza contemporanea di acqua, aria e luce
  • i batteri normalmente contenuti nell'acqua possono dare origine a colonie più o meno estese, che si depositano sulle pareti del serbatoio e dell'impianto, dando origine a quello che viene chiamato biofilm, spesso agevolato nella sua formazione dalla presenza dei ruvidi sedimenti di calcare 

Insomma, le ragioni per una manutenzione e pulizia adeguate ci sono tutte. Ma attenzione: non bisogna diventare ostaggi del terrore e cadere nella maniacalità, basta solo seguire semplici regole e procedure.

Il carico dell’acqua

E' evidente: non si deve introdurre nell'impianto sporcizia. Ho già anticipato che carico solo acqua potabile, e lo faccio usando sempre il mio tubo, mai quello che trovo ai Camper Service, chissà a cosa è servito prima del mio arrivo.

tappo per rifornimento idrico
tappo per il rifornimento idrico

Un tappo speciale

In più evito di introdurre direttamente il tubo di carico nel bocchettone, lo faccio utilizzando un apposito tappo per il rifornimento idrico. In questo modo posso fare l’acqua anche da solo, impedendo che il tubo cada a terra e si sporchi (soprattutto al CS). Comodissimo anche quando la pressione dell'acqua è poca, mentre il serbatoio si riempie (anche lentamente), non sono costretto a stare lì ad aspettare. Il modello che consiglio, quello del link, ha posteriormente una proboscide di pochi centimetri che porta l'acqua direttamente nel corrugato di carico, lo preferisco ad altri modelli che ne sono sprovvisti.

Nell'immagine il tubo è collegato al tappo tramite raccordo rapido, io, più semplicemente, lo inserisco direttamente a pressione, tiene benissimo. Perfetto anche il normale meccanismo del troppo pieno: quando vedo l'acqua uscire, chiudo e stacco.

Insomma: poca spesa per un accessorio che uso sempre.

Fondamentale: filtro a sedimenti Acquatravel

filtro a sedimenti Acquatravel
filtro a sedimenti Acquatravel

Ben più importante è evitare il carico dei  sedimenti trasportati dall'acqua. Per questo consiglio l'uso del filtro a sedimenti Acquatravel che blocca qualsiasi corpo in sospensione: sabbia, terra, alghe, insetti, foglie … E' un dispositivo semplice e molto efficace.

Ha una cartuccia che va periodicamente pulita e sostituita una volta all’anno, operazioni semplicissime che possono essere effettuate da chiunque. Qui trovi le indicazioni di Acquatravel per la corretta manutenzione del filtro.

Non troveremo più "sabbioline" sul fondo del serbatoio. Anche le membrane della pompa ringrazieranno.

Nell'uso, rispettare il giusto verso del flusso, indicato a prova di distratto, dalle frecce rosse.

 

La conservazione dell'acqua potabile

Anche se l’acqua non resta nel serbatoio per molto tempo, bisogna evitare che i microrganismi presenti possano proliferare. Infatti, già poche ore dopo il carico, nell'acqua del serbatoio (ferma e magari anche riscaldata dalle alte temperature estive) inizia ad aumentare la concentrazione dei batteri che, in ogni caso, il liquido contiene.

E' evidente che bisogna mantenere costante, cioè almeno nella stessa situazione del momento del carico, questa carica batterica, per evitare l'insorgere di problemi o addirittura rischi.

Una sfera d'argento

silver globe acquatravel
Acquatravel silver globe

L'argento è un batteriostatico, mantiene costante la carica batterica dell'acqua in cui è immerso. Questo significa che l'acqua potabile (come quella appena caricata), contenuta in un serbatoio pulito, nel quale è stato inserito un qualcosa di argento, resta pulita per molto tempo, senza formare biofilm, alghe, mucillagini. Praticamente non si deteriora.

Da anni, ormai, per mantenere pulita l'acqua del serbatoio del mio camper, uso questo metodo. 

La sfera Silver Globe di Acquatravel è d'argento 925, è forata, quindi l'acqua ha una superficie maggiore (quella esterna e quella interna) per venire a contatto con l'argento, è efficace. Basta inserirla nel serbatoio e lasciarla li.

 

Un potente disinfettante

Acquatravel Bichlor
Biochlor

Quando si viaggia in paesi con acqua "un po' più a rischio" (ma sempre di acqua potabile parlo), oppure per chi è più ansioso, consiglio, oltre alla sfera Silver Globe, di aggiungere al momento del carico una bustina (per 100 litri) di Acquatravel Biochlor.

Nel mio viaggio in Tunisia ho usato Biochlor per avere un livello di sicurezza in più.

Pochi minuti e saranno eliminati i batteri contenuti nell'acqua, compresa la Legionella.

Trattare l'acqua con Biochlor e conservarla con la sfera Silver Globe, permetterà di avere un efficace duplice effetto: battericida e batteriostatico.

 

Sanigen Acquatravel: la pulizia dell'impianto

sanificante acquatravel
sanificante Acquatravel

L'acqua pulita e correttamente conservata nel serbatoio, per arrivare a noi, deve attraversare un impianto composto da raccordi, pompa, tubi, rubinetti, vaso d'espansione, boiler. Va da se che tutto deve necessariamente essere pulito.

Due interventi l'anno con il Sanigen Acquatravel, una bustina per serbatoio da 100 litri. Pochi euro per eliminare batteri e mucillagini da tutto l'impianto.

Svuotate completamente l'impianto idrico, comprese tubazioni e boiler. Aprite la bustina, mettete il contenuto in una bottiglia e fate sciogliere per bene, poi versate tutto nel serbatoio attraverso il normale bocchettone di carico e riempite il serbatoio (in questo modo il sanificante passerà anche nel tratto tra il bocchettone di carico ed il serbatoio vero e proprio). Accendete la pompa, fate riempire per bene il boiler, aprite i rubinetti per far uscire un po’ d’acqua sia dalle parte "calda" che "fredda", in modo da distribuire il prodotto in tutto l’impianto.

Lasciate agire almeno tre ore (ma può stare anche qualche giorno, non crea nessun danno). Svuotate tutto aprendo i rubinetti e lasciate agire anche all’interno del serbatoio delle grigie. Scaricate al CS. Risciacquate bene il serbatoio dell’acqua chiara e l’impianto, riempiendolo con acqua pulita e lasciando scorrere abbondantemente da tutti i rubinetti, sia lato "caldo" che "freddo". Ricordate anche il boiler. Fatelo due volte l'anno per ottenere un risultato ottimale.

Un buon Kit Carico

Una buona soluzione "tutto in uno" per il carico e la prima sanificazione, economicamente conveniente, è acquistare il kit di Acquatravel: Sanigen + Filtro a sedimenti + Tubo flessibile con rubinetto + Pistola.

Quando il camper è fermo

Con il frequente ricambio, le accortezze usate nel carico, ed un sistema di mantenimento adeguato, e la pulizia dell'impianto due volte l'anno, nel serbatoio non si vengono a creare situazioni critiche.

In ogni caso, al ritorno da ogni uscita, provvedo a svuotarlo completamente, lo asciugo e con un panno pulito ed un po’ di aceto (io uso quello di mele), pulisco tutte le superfici interne, poi asciugo bene nuovamente.
A volte mi capita di farlo con qualche giorno di ritardo, ma ho notato che il “sistema” nel suo complesso funziona bene anche senza fretta. Svuoto anche il boiler ed i tubi dell'impianto, aprendo i rubinetti e lasciando andare la pompa per qualche secondo, se c'è una valvola che permette lo scarico dei tubi, meglio. Poi chiudo tutte le valvole di scarico, per evitare che qualche insetto entri nel serbatoio. 

Contro il calcare

acido citrico per decalcificare il serbatoio
acido citrico per decalcificare

Un paio di volte all’anno faccio una pulizia anticalcare. Utilizzo l’acido citrico ma, attenzione: non è un antibatterico, ne un disinfettante, serve solo per eliminare il calcare.

Riempio il serbatoio più o meno a metà, metto 500 g di acido citrico (è in polvere/granuli), finisco di riempire il serbatoio (100 litri). Accendo la pompa e faccio uscire un po’ d’acqua da tutti il rubinetti, in modo da riempire bene tutto l’impianto, boiler compreso e lasciare un po' d'aria nel serbatoio delle chiare. Lascio riposare per qualche ora e poi apro tutti i rubinetti e mando tutto nel serbatoio delle grigie, risciacquo bene tutto con acqua pulita, tubi e boiler compresi.

L'acido citrico è ottimo anche in casa come anticalcare, brillantante e molto altro. Per avere un'idea sugli usi possibili, leggete i consigli di mammachimica, nel sito troverete anche molte altre informazioni sulla detergenza e cosmesi ecocompatibile.

E per il serbatoio delle acque grigie?

Tutti abbiamo sperimentato lo sgradevole odore che a volte sale dal serbatoio delle acque grigie. In effetti il serbatoio di raccolta delle acqua usate è il luogo ideale per la formazione di mucillagini ed incrostazioni e, specialmente d'estate, può essere la causa di cattivi odori.

Intervenire è facile, basta sciogliere una bustina di Smell Stop in una bottiglia di acqua e versarla nello scarico dei lavandini e della doccia. Va fatto quando serve, e poi si continua normalmente ad usare l'acqua, senza dover lavare, sciacquare, scaricare nulla. Efficace, semplice e veloce da usare. Ricordate: non è necessario farlo periodicamente, ma solo quando serve.

Un'ultima osservazione: alcuni serbatoi delle acqua chiare non hanno un rubinetto o una valvola per lo scarico completo, per svuotarlo in genere si aprono i rubinetti e si lascia la pompa a fare il suo lavoro fino a che "pesca", poi si procede con una spugna. Il mio Primo camper aveva un serbatoio di questo genere, devo dire piuttosto scomodo, mani gelate in inverno e felpa bagnata. Una buona e comoda soluzione: utilizzare una pompa ad immersione a 12 volt da inserire all'occorrenza attraverso il tappo d'ispezione. Basta trovare l'alimentazione nelle vicinanze.

Commenti

Buongiorno, ho acquistato i vostri prodotti ed ho una domanda riguardante la sfera silver globe. Ho una imbarcazione il cui serbatoio acqua è inaccesdibile per cui non ho possibilità di recuperare la sfera all’interno. Posso lasciarla all’interno a vita o crea problemi? Grazie mille.

Buongiorno Stefania, puoi trovare risposta corretta alla tua domanda rivolgendola direttamente ad Acquatravel, all'indirizzo e-mail info@acquatravel.com. Tengo a precisare che iogiroincaper.it NON è produttore di nessun prodotto, ma è solo un sito/blog nel quale vengono segnalati prodotti utili in specifiche situazioni o per specifici utilizzi. Nel caso dei prodotti Acquatravel, ad esempio, la mia segnalazione è data dal fatto che li utilizzo personalmente nel mio camper.

Aggiungi un commento

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.