By gp | 22 Mar 2022
rafting family in camper

Qualche minuto per indossare casco, giubbotto di salvataggio, giacca d’acqua e muta, prendere la pagaia (e non il remo, mi raccomando).

Un veloce briefing iniziale con un’esperta guida che fornirà ai partecipanti le informazioni sul percorso, i compiti di ciascuno, le norme di comportamento e le istruzioni di sicurezza.

E poi … nel gommone, anzi nel raft perché sto parlando del rafting, meglio, del rafting family (o slow, oppure ancora soft): un’avventura sicura, divertente, originale ed inaspettata, alla portata di tutti. Naturalmente una esperta guida sarà con te per tutto il percorso.

Inutile parlare dell’entusiasmo dei bambini, ma mi raccomando: anche mamma e papà nel raft!

Si entra asciutti e si esce … bagnati ed euforici. Al termine a volte si possono acquistare foto o video della bella avventura vissuta.

family rafting
l'attrezzatura giusta

Cosa devi portare: costume da bagno, pantaloncini, t-shirt o micropile, scarpe da ginnastica da bagnare (oppure scarpe da scoglio o calzari da sub, no sandali o infradito), cambio completo (comprese le scarpe), asciugamano e ciabatte per la doccia, laccetto per gli occhiali se sono da vista.

Spesso i centri rafting hanno percorsi ed attività adatti anche a persone con alcune tipologie di disabilità, se sei interessato ti consiglio di chiedere informazioni in merito.

Allora, sei pronto per il tuo battesimo del fiume? I tuoi ragazzi sicuramente si.

Non ti resta che contattare un centro rafting, scegliere con loro la discesa più adatta, specificando che si vuole un percorso soft per tutta la famiglia, prenotare e … andare.

Ma dove?

Ecco alcuni centri rafting con le indicazioni per la sosta in camper, e ricorda di dire che l'idea ti è venuta leggendo iogiroincamper, non avrai sconti, ma mi aiuterai a far conoscere il blog anche al di fuori del mondo del camper: grazie e buona pagaiata!

Abruzzo

  • Raft.e.n a Brecciaio (CH) per una bella discesa lungo il fiume Sangro godendo anche dell’area circostante per fare un pic nic o anche solo rilassarsi un po’. A poca distanza dal centro rafting, quattro passi a piedi, c’è un’area camper con carico, scarico e allaccio alla corrente 220v. Direi che gli ingredienti ci sono tutti: queste le informazioni di contatto. La scheda completa di iogiroincamper è questa.

Calabria

Lazio

  • Vivere l’Aniene Centro Rafting e Attività Outdoor a Subiaco (RM), per una discesa in raft sul fiume Aniene. Il centro propone anche esperienze per apprendere tecniche di sopravvivenza (orientamento, fuoco, costruzione di un riparo ...), un'altra bella esperienza per tutta la famiglia da vivere a Monte Livata (c'è un camping nei pressi). Vivere l'Aniene è raggiungibile in camper e ci sono due possibilità di parcheggio: qui, alla fine di Viale Carlo Alberto Dalla Chiesa, eccetto il sabato dalle 7.00 alle 14.00 per mercato settimanale, oppure al parcheggio dell’ex cartiera. Non amo consigliare soste in libera, in questi casi ognuno si regola come crede, ma a Subiaco e nelle sue vicinanze non esistono aree di sosta, e questi due parcheggi a volte sono utilizzati anche per la notte, naturalmente rispettando le norme della sosta, evitando assembramenti e valutando personalmente ed in loco se la sosta notturna sia possibile. Il campeggio più vicino è il Luisiana Camping a Monte Livata (informarsi per l’apertura).

Lombardia

  • AqQua a Vigevano (PV), per pagaiare nel Parco del Ticino. Molte le proposte, dall’esperienza della prima volta al camping rafting, per una notte sotto le stelle lungo il fiume. Sosta camper diurna nei pressi del centro AqQua (parcheggio non custodito) che si raggiunge senza difficoltà in camper, per la notte c’è l’area di sosta comunale a Vigevano a 5 chilometri. La scheda di iogiroincamper è questa, il sito di AqQua è questo.

Piemonte

Toscana

Trentino Alto Adige

  • Rafting Center Val di Sole (Trentino Wild) a Dimaro (TN), per una discesa sul fiume Noce. Trentino Wild offre un’ampia scelta di attivà outdoor, il Rafting per famiglie è una di queste, trovi qui tutte le informazioni. Per la sosta c’è l’area camper di Dimaro del Camping Dolomiti Village, che fa parte del Trentino Wild Village. Questo il link per le informazioni e la prenotazione della sosta.

Umbria

  • Gaia a Serravalle di Norcia (PG), per un’avventura nelle acque del fiume Corno. Alle discese rafting puoi abbinare il parco avventura, con percorsi sospesi, ponte tibetano e altri passaggi avventurosi. La sosta camper diurna possibile, previa autorizzazione (chiedere alla prenotazione), nei pressi del centro (nessun servizio), per la sosta notturna c’è l’agricampeggio il Collaccio (Castel Vecchio di Preci, 30 minuti) oppure l’area camper comunale a Cascia (15 minuti). La scheda di iogiroincamper è questa, il sito di Gaia è questo.

Valle d’Aosta

Veneto

  • Centro Rafting Ivanteam a Solagna (VI) per scendere lungo le acque del fiume Brenta. Al rafting family, riservato ai bambini più piccoli (non a soli adulti), si affiancano altre proposte adatte a famiglie con ragazzi più grandi, oltre, naturalmente, a discese più estreme. Durante la l’attività si può parcheggiare il camper nel parcheggio della struttura dove, chiedendo l’autorizzazione, si può sostare anche per una notte, senza nessun tipo di servizio. C’è un’area sosta camper a Valstagna (circa 6 chilometri, contattare il gestore al numero del link che ho inserito), oppure ad Arsiè (circa 25 chilometri) il Camping Village Lago Arsiè.

    Ringraziamenti per le immagini

    Il raft in apertura è di Debi Brady da Pixabay

    Il coccodrillo con la pagaia è di grafikacesky da Pixabay

    Aggiungi un commento

    • Nessun tag HTML consentito.
    • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
    • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.